cordubium


Incipit Video & CD Chi è Cordubium Musica e Architettura Canti dei Trovatori Musica dello spirito Strumenti Contacta

Trovatori
Canti di Trovatori e Trovatrici, con l'accompagnamento dei loro strumenti musicali:


Trovatori del Tirolo e della Baviera

Cordubium_trio
Il Tirolo e la Baviera vengono presto raggiunti dall'ispirazione poetico-musicale della tradizione cortese. Nascono cosí i Minnesänger, cioè i cantori d'Amor Cortese.
Questa ispirazione durerà fino al Millequattrocento.
I brani, lied, tagenlied, spruch... sono cantati in tirolese e bavarese medievali.

Trovatori della Spagna

cordubiumtrio
Nel Milleduecento, Alfonso X el Sabio, re di Castiglia e Leon, assieme ai suoi trovatori, non solo spagnoli, compone le Cantigas de Santa Maria: centinaia di canti che narrano di miracoli avvenuti in diversi luoghi del mondo allora conosciuto.
Nei loro manoscritti compaiono numerosissimi strumenti musicali, come i nostri.
I brani, cantigas, sono cantati in galiziano (galego-portoghese).

Trovatori del nord Italia, dell'Occitania e della Catalogna

MariaDeToniTrovatrice

Maria De Toni, unica cantante che si accompagna con lo strumento tipico dei Trovatori: la Viella.
Verso la fine del Mille fioriscono i primi trovatori. Sono loro che hanno inventato l'Amor Cortese, un amore idealizzato verso una dama pressoché irraggiungibile.
Questo amore - e talvolta argomenti di carattere storico, morale, religioso...- lo esprimevano in versi e musica.
Verso la fine del Milleduecento questo mondo trobadorico scomparve.
I brani, vers, sirventes, chanso, alba, planh, enueg... sono cantati in lingua d'oc (occitano medievale).

Trovatori del nord della Francia

MariaDeToniTroviera 
Anche nel nord della Francia, dal Millecento, appaiono dei trovatori, qui chiamati Trovieri. Compongono canti con temi analoghi -creando dei generi quasi speculari- a quelli dei trovatori.
La loro musica rivela influenze e caratteristiche piú nordiche.
I brani, chanson, lai, estampie, histoire... sono cantati in lingua d'öil (oitano).

su

sfondo: castello di Oswald

© Tutti i diritti riservati